Gruppo di musica etnica e tradizionale della Romagna

L’Uva Grisa nasce a Bellaria Igea Marina (RN) nel 1981 come esperienza artistica, di ricerca e aggregazione intorno alla cultura tradizionale della Romagna. Il suo lavoro è rivolto alla conoscenza critica e alla pratica degli antichi repertori di musica, canto e danza; alla valorizzazione dei modi espressivi della cultura orale e le forme di socialità ad essi legate

Warning: fread(): Length parameter must be greater than 0 in /web/htdocs/www.uvagrisa.it/home/wp-content/themes/uvagrisa/template/header.php on line 33
Visitatore n.

Feste da ballo

L’Uva Grisa ama anche suonare per far ballare. Grazie al suo violinista “storico” Mario Venturelli, dal 1989 il Gruppo ha ripreso ad eseguire il vecchio repertorio di sala, valzer, polke, mazurche, ecc., composto tra la fine dell’Ottocento  e i primi decenni del secolo scorso da autori locali rimasti in molti casi sconosciuti.

Dai primi anni ‘90, grazie alle ricerche etnomusicali e coreutiche avviate in tutta la Romagna da Giuseppe Michele Gala e Gualtiero Gori, ed anche ai contributi di Roberto Bucci; Alberto Montanari, Mauro Platani e Monica Sangiorgi,  per l’area faentina, il gruppo ha esteso la propria attività alla esecuzione di balli etnici rimasti in funzione nelle aree rurali fino agli anni Cinquanta del Novecento.

I risultati della ricerca di Giuseppe Michele Gala e Gualtiero Gori, ancora in parte inediti, hanno consentito di documentare un ingente patrimonio di danze che appartengono alla tradizione più antica. Fra queste, in numerose varianti, sono stati raccolti: Ballo degli Innamorati, Ballo degli Sposi, Ballo dei Gobbi (Ballo dei tre gobbi, Ballo del cappello), Ballo del Canto, Ballo dell’Uccellaccio, Ballo della Biscia (in area Montefeltrese), Ballo della Lepre, Ballo della Mela, Ballo della Lavandaia, Ballo della Scopa, Ballo della Sedia, Ballo dell’Invito (incipit: “Questo ballo non va bene”), Ballo dello Schiaffo, Ballo dello Scialle/del Bacio, Bergamasco Bolognese, Contraddanza, Furlana, Galletta, Galletto, Galoppo, Giga, Lavandera, Mandarina, Marsigliesa, Monferrina, Quadriglia, Roncastella, Saltarello (Ballinsei, Russiano), Scotis, Spaccafilone (in area Montefeltrese), Trescone, Triscòn Sciapè, Vanderina, Vinchia, Veneziana. A questi si aggiungono immumerevoli balli di coppia (valzer, polca, mazurka) del periodo antecedente il secondo conflitto bellico.